Il grande restauro del Volto Santo di Lucca

Comunicazioni

marco-ciatti

ADDIO A MARCO CIATTI

Con la scomparsa di Marco Ciatti, il mondo del restauro dei beni artistici perde un protagonista fra i più eccellenti, che ad esso ha dedicato passione e competenza straordinarie. La sua lunga e intensa carriera al servizio dello Stato si è svolta quasi per intero all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, prima come funzionario e per dieci anni da Soprintendente, contribuendo in maniera sostanziale alla crescita dell’Istituto, anche in ambito internazionale. E proprio come Soprintendente Marco Ciatti ha accolto la richiesta di affidare il restauro del Volto Santo, attualmente in corso, all’Opificio che ne ha assunto la pratica realizzazione e la responsabilità dell’articolata campagna diagnostica di supporto all’ intervento. Dopo avere impostato con la consueta efficienza i termini della collaborazione, Marco Ciatti è rimasto a far parte del Comitato Scientifico che affianca i lavori, offrendo anche qui un contributo essenziale di esperienza e di accostante umanità. Ne ha dato prova anche nei suoi sofferti giorni in ospedale, chiedendo notizie di una riunione tenutasi a Lucca: il Volto Santo è stato fra i suoi ultimi pensieri.

Nel Comitato Scientifico resterà viva e riconoscente la memoria di un professionista di grande qualità e di un uomo buono.

fermatura colore 2

15 SETTEMBRE 2023

Risultati campagna diagnostica e prime operazioni di restauro del Volto Santo a Lucca

Proseguono le attività di studio e restauro del Volto Santo promosse dall’Ente Cattedrale grazie a un accordo con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara e l’Opificio delle Pietre Dure e al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Dallo scorso dicembre, la scultura si trova nell’area di cantiere appositamente predisposta all’interno della Cattedrale di San Martino ed è stata sottoposta a un’attenta campagna di indagini scientifiche per approfondirne gli aspetti tecnici e materiali e alle prime operazioni necessarie a mettere in sicurezza la pellicola pittorica, grazie a un gruppo di lavoro multidisciplinare che com- prende storici dell’arte, esperti scientifici e restauratori specializzati.

..Leggi tutto il comunicato stampa in allegato.

Scarica il comunicato stampa

CAMPUONE C14-min

17 LUGLIO 2023

Campagna diagnostica e prime operazioni di restauro del Volto Santo a Lucca

Un convegno a settembre renderà noti i dati delle indagini in corso, grazie alle quali si potranno calibrare le prossime fasi del restauro del crocifisso, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Il restauro del Volto Santo, il primo intrapreso in epoca moderna, è innanzi tutto finalizzato alla conservazione di un’opera ultra millenaria, ma è al contempo occasione straordinaria, come sempre accade in progetti di questa importanza e complessità, per cercare di dipanarne l’intricata vicenda storica e materiale...Leggi tutto il comunicato stampa in allegato.

Scarica il comunicato stampa

rmovimentazione-conclusa-volto-santo-lucca

01 DICEMBRE 2022

Conclusa la movimentazione del Volto Santo

Il venerato crocifisso è ora nel laboratorio di restauro nel transetto della Cattedrale

Si è conclusa con successo alle ore 12.30 di giovedì 1 dicembre 2022 la delicata movimentazione del Volto Santo dal tempietto del Civitali, dove era conservato da secoli, al laboratorio di restauro appositamente allestito nel transetto nord della cattedrale. Adesso è stato posto sopra dei cavalletti in posizione orizzontale e dalla prossima settimana potranno essere programmate le analisi diagnostiche sull’intera effigie, per poi procedere ad un restauro accurato e basato sulla conoscenza più approfondita del simbolo della Chiesa e della città di Lucca

Scarica il comunicato stampa

movimentazione-volto-santo-lucca

30 NOVEMBRE 2022

Inizio movimentazione del Volto Santo

Domani, giovedì 1 dicembre 2022, a partire dalle ore 8 del mattino inizieranno i lavori per la programmata movimentazione del Volto Santo, dal Tempietto del Civitali al laboratorio di restauro allestito nel transetto nord della Cattedrale

La chiesa pertanto resterà chiusa, a fedeli e turisti, in modo da consentire le operazioni nella massima sicurezza.

Scarica il comunicato stampa

11-VSA003598

24 NOVEMBRE 2022

Movimentazione del Volto Santo

Il Crocifisso sarà spostato nel laboratorio di restauro nel transetto della Cattedrale

Si sono concluse con successo le operazioni di messa in sicurezza del Volto Santo. Dunque tutto è pronto per poter procedere con la delicata fase di movimentazione del venerato crocifisso dal tempietto, in cui è custodito da secoli, al laboratorio appositamente realizzato per il suo restauro nel transetto della cattedrale.

Durante tutta la durata della movimentazione l’accesso alla chiesa sarà interdetto, pertanto la cattedrale sarà chiusa a fedeli e turisti giovedì 1 e venerdì 2 dicembre 2022.

Scarica il comunicato stampa

velinatura per evitare distacchi pittorici

06 OTTOBRE 2022

Procede la seconda fase del restauro del Volto Santo

Durante l’estate allestito il laboratorio nel transetto nord della Cattedrale

Il 19 settembre 2022 sono iniziate, come programmato, le operazioni di messa in sicurezza del Volto Santo all’interno del tempietto del Civitali, ivi compresa la rimozione dei vari arredi presenti che saranno a loro volta oggetto di manutenzione e restauro. Queste operazioni fanno parte della seconda fase dei lavori e sono preparatorie al trasporto dell’effigie lignea dal tempietto al laboratorio di restauro già allestito – nella prima fase, durante l’estate – nel transetto nord della cattedrale.

Scarica il comunicato stampa

smontaggio lesene all’interno del tempietto

19 SETTEMBRE 2022

19 Settembre 2022, inizio delle operazioni di restauro

Oggi, 19 settembre 2022, come da progetto, sono cominciate le attività di restauro del Volto Santo con le operazioni funzionali alla messa in sicurezza e al trasporto del crocifisso che verrà restaurato nel laboratorio già predisposto nel transetto di San Martino.

smontaggio lesene all’interno del tempietto

Inizia il restauro del Volto Santo

Sarà realizzato dall’Opificio delle Pietre Dure all’interno della Cattedrale.

Oggi,18 luglio 2022, è iniziato l’allestimento nel transetto di San Martino del laboratorio dove avverrà il tanto atteso restauro del Volto Santo, opera d’arte e icona riconosciuta in tutto il mondo. Il restauro, interamente finanziato dalla Fondazione CRL, vedrà collaborare l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, eccellenza nell’ambito della conservazione e restauro dei beni artistici, la Soprintendenza ABAP di Lucca e l’Ente Chiesa Cattedrale, che hanno sottoscritto un protocollo d’intesa e costituito un Comitato Promotore e un Comitato Scientifico per realizzare questo ambizioso progetto di tutela, valorizzazione e comunicazione. Le operazioni di trasferimento del Crocifisso all’interno del laboratorio avverranno solo dopo la festa di Santa Croce, il 14 settembre.

Scarica il comunicato stampa